Cerca
Close this search box.

Formazione in azienda: intervista a Serena Zirpoli

La nostra co-founder Serena Zirpoli è stata recentemente intervistata da StoryTime, programma radio dedicato a imprenditori e professionisti. Serena è partner e founder della Paideia Group di cui fa parte la nostra Blooming Areté, società che offre formazione in azienda, e Professional Recruitment, realtà di head hunting.

Cosa rende Blooming Areté unica? Che servizi offre? Perché scegliere i nostri coach e consulenti? 

Per scoprirlo non vi basta che leggere – o guardare – l’intervista.

Chi è Serena Zirpoli? E di cosa si occupa Blooming Areté?

Serena è la nostra fondatrice, ed è una psicologa e coach. Ha un ruolo attivo all’interno della nostra realtà, curando personalmente i progetti di sviluppo del potenziale. 

Ed è di questo che si occupa Blooming Areté: di sviluppare competenze e far fiorire il potenziale di ognuno. Supportiamo la crescita personale e professionale delle persone all’interno delle aziende. 

Serena ci spiega anche da dove deriva il nome della nostra organizzazione, perché già quello racchiude la nostra essenza: «Abbiamo fatto una crasi tra un approccio un pochino più veloce e fresco dell’inglese Blooming, e un approccio, invece, un pochino più classico. Infatti, “areté” è una parola che deriva dall’antico greco e che significa virtù, potenzialità. Quindi, ci è sembrato un connubio assolutamente interessante per portare insieme le due anime che sentiamo sia io che il mio socio all’interno della nostra realtà, che potesse rappresentarci in quanto psicologi del lavoro».

Come dice il nostro nome, quindi, facciamo letteralmente “fiorire il potenziale”

Qual è l’obiettivo di Blooming Areté?

Come anticipato prima, il nostro obiettivo è «quello di supportare le persone nella crescita all’interno delle aziende». E per raggiungere questo obiettivo forniamo corsi su misura, diversi l’uno dall’altro per obiettivi e competenze.

I nostri corsi di formazione aziendale spaziano dalla formazione manageriale ed executive coaching, dove permettiamo ai manager di sviluppare competenze gestionali e – più in generale – di acquisire confidenza con un nuovo ruolo, al benessere aziendale, dove ci occupiamo di benessere emotivo e relazionale.

Il tutto fatto, rigorosamente, con un approccio psicologico.

Quali sono i vostri servizi?

Blooming Areté si occupa di tutti quegli aspetti che riguardano il supporto e la formazione in azienda. I nostri servizi possono dividersi in 3 macro categorie, ognuna con progetti specifici.

Formazione manageriale

La formazione manageriale – come suggerisce il nome – è rivolta principalmente ai manager e ai dirigenti. Poniamo particolare attenzione anche ai new e middle manager. Con questi progetti supportiamo i manager nell’acquisizione di tutte le competenze trasversali, gestionali e di leadership che non sono ancora riusciti a padroneggiare totalmente.

Questo perché «di solito si passa da ruoli impiegatizi a ruoli manageriali senza un’adeguata formazione, ci si trova a gestire e lavorare in team senza avere delle competenze tecniche reali. Noi andiamo a fare questi corsi che vanno a sviluppare la cosiddetta leadership sostenibile, quindi una leadership in grado sia di mantenere il focus sui risultati e sugli obiettivi aziendali, sia di essere sostenibile da un punto di vista organizzativo e da un punto di vista di gestione delle risorse».

Questo tipo di formazione avviene in gruppo, e lo svolgiamo con il metodo dell’apprendimento esperienziale. In questo tipo di apprendimento, come sottolinea Serena, «non c’è solamente una parte teorica di spiegazione, ma soprattutto un’applicazione pratica. Quindi andiamo insieme ad apprendere nuovi comportamenti, dei nuovi modi di gestire». 

Executive coaching e business coaching

L’executive coaching è invece un percorso individuale – one to one – pensato per senior manager e dirigenti. Il business coaching si rivolge principalmente a giovani di talento o top performer su cui l’azienda vuole puntare. Questi percorsi vengono suddivisi in 6 o 8 incontri a seconda delle necessità, e mirano a far superare le criticità personali o di leadership. 

Benessere aziendale

Infine, abbiamo tutti quei corsi e progetti che riguardano il benessere aziendale. Questi percorsi vengono affrontati da un punto di vista psicologico, nostro punto di forza in quanto psicologi del lavoro.

Serena ci racconta che «anche qui utilizziamo sia degli strumenti di gruppo che degli strumenti one to one, che spaziano da attività di prevenzione del disagio mentale a attività di promozione del benessere, piuttosto che attività in cui si apprendono delle skills di natura emotivo-relazionale».

I percorsi formativi sul benessere aziendale sono dedicati principalmente ai dipendenti, e servono a migliorare il team building, la salute mentale e la gestione delle task quotidiane. L’obiettivo è avere sempre meno dipendenti stressati o vicini al burnout.

Quali sono i vantaggi di questi percorsi? E perché rivolgersi proprio a voi?

Benessere dei dipendenti e benessere aziendale – in termini di reputazione, immagine ed employer branding – sono strettamente collegati. 

Il contesto moderno è fortemente cambiato rispetto al passato; è cambiato il modo di lavorare, di cercare lavoro e di equilibrare lavoro e vita privata. Come la stessa Serena sottolinea: «il mercato del lavoro sta diventando sempre più complesso, sempre più competitivo». 

Per questo c’è bisogno di distinguersi, di rendersi unici e attrattivi agli occhi dei candidati. E cosa rende più attrattivi di un’azienda in cui si sta bene? Di cui i dipendenti parlano bene? Di un’azienda che ci tiene ai dipendenti e lo dimostra? I dipendenti sono il primo elemento di valore di un’organizzazione. 

Il nostro lavoro si inserisce in questo contesto. Da una parte aiutiamo le aziende a migliorare le soft skill dei dipendenti e il clima aziendale, perché «hanno un impatto concreto sull’azienda». Infatti, «nelle società all’interno delle quali si sta bene si produce di più; le persone che stanno bene riescono ad essere più produttive, riescono ad essere più efficaci, riescono a raggiungere gli obiettivi».

Tra le soft skills che andiamo a migliorare ci sono, per esempio, le capacità di problem solving, l’analisi dei bisogni da parte dei manager e le capacità di essere organizzati all’interno di un team eterogeneo.

Dall’altra parte aiutiamo le aziende a migliorare la propria immagine di employer branding: «dedicare una parte del budget a queste attività rende la società più attrattiva dall’esterno. Quindi se l’impresa dovrà fare una ricerca del personale, sarà avvantaggiata. Inoltre, questo diminuisce notevolmente il turnover: i dipendenti saranno meno propensi a cercare altre opportunità».

Avete progetti futuri?

Ogni anno sviluppiamo progetti diversi, per adeguarci alle esigenze del mercato e delle persone. In particolare, a breve uscirà un nuovo progetto per il mese del benessere, che si terrà a maggio. 

Serena ce lo spiega brevemente, perché il lancio ufficiale sarà solo tra qualche giorno: «è un progetto dedicato al benessere mentale all’interno delle aziende che verrà presto presentato ai nostri clienti e non. Andremo ad occuparci in quattro settimane di un percorso relativo al benessere, e ogni settimana sarà dedicata a quattro diverse sfaccettature del benessere all’interno delle aziende».

Per ora possiamo dirvi solo questo, ma tutte le informazioni sul progetto usciranno il 9 aprile sulla nostra pagina Linkedin

Con questo piccolo “spoiler” sul nostro nuovo progetto si conclude l’intervista di Serena per StoryTime. Per scoprire questo e tutti i nostri progetti vi basterà andare nell’area del sito dedicata

Serena Zirpoli

Vuoi saperne di più sulla formazione in azienda?

Se anche tu ritieni che migliorare il benessere dei tuoi dipendenti sia una mossa strategica e vuoi maggiori informazioni non esitare a contattarci!
Serena Zirpoli: s.zirpoli@bloomingarete.it

Seguici sui nostri social per rimanere aggiornato sulle ultime novità!

Formazione in azienda